informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come inventarsi un lavoro da zero? La guida pratica

Come inventarsi un lavoro da zero?

Per “crearsi” un lavoro, ci sono una serie di passi da seguire, per passare dall’idea iniziale fino alla sua concretizzazione.

Se sei un aspirante imprenditore, sicuramente dovrai pensare ad un’idea di business che possa consentirti di sviluppare un progetto. Da questa business idea può nascere un’attività commerciale che trae proventi, e quindi, creare posti di lavoro.

L’idea imprenditoriale può essere innovativa, ma può anche essere una miglioria di prodotti o servizi già esistenti, e quindi essere una proposta migliore di quella offerta dalla concorrenza.

Dunque, per poter dare vita a questa idea, occorre prima di tutto progettarla, confrontarsi con pareri altrui, e fare delle ricerche per capire se questa idea può trovare terreno fertile. Fatto ciò, occorrerà passare alla parte burocratica, e costituire il team di cui potremmo aver bisogno.

Detto questo, vediamo quali sono i passi da seguire per creare una tua attività commerciale.

Inventarsi un lavoro da zero: sviluppare un’idea imprenditoriale in semplici passi

Hai una buona idea, ha del potenziale e la puoi sfruttare per crearti un nuovo lavoro: ma come passare dalla teoria alla pratica?

Quali sono i passi essenziali per iniziare una nuova attività, e diventare imprenditore?

Seguendo questi passi, potrai inventare un lavoro da zero.

Passo 1: scrivi l’idea e confrontati

Mettiamo caso tu abbia una business idea, ovvero un’idea su un prodotto o un servizio da commercializzare e che ti permette di aprire una tua attività.

Quello che devi fare, per iniziare, è scrivere nel dettaglio la tua idea. Una volta che l’hai fatto, inizia a confrontarti con amici e parenti, chiedendo una loro opinione.

Se conosci persone fidate, presenta la tua idea per raccogliere informazione ed eventualmente, segui i loro consigli e modifica a seconda dei loro pareri.

Alcune idee sono completamente innovative, altre nascono in conseguenza alla voglia di soddisfare una esigenza di mercato. Se ci sono persone che hanno un determinato bisogno, ecco che puoi pensare a come soddisfarlo attraverso un bene o un servizio.

Non deve per forza essere un’idea rivoluzionaria, che farà la storia. A volte anche le piccole idee possono fare la differenza e crescere e migliorare con il tempo. in questo modo, si offrirà qualcosa di sempre più innovativo.

Se pensiamo ad un qualsiasi apparecchio elettronico, ad esempio, si modifica negli anni, di poco o di tanto non ha importanza, ma è in costante evoluzione, pensando a come l’idea iniziale era partita.

Tuttavia, è molto importante capire quando una business idea può davvero avere successo, o essere fallimentare già in partenza. Quindi non rimanere troppo attaccato all’idea, sii pronto a cambiarla o cestinarla, se necessario.

Passo 2: fare un’analisi di mercato, capire la domanda e trovare una nicchia

Ovviamente, occorre fare ricerche su internet per capire se la nostra idea già non esiste.

Se non esiste, bisogna capire su quale mercato può trovare spazio. Questa è l’analisi di mercato.

Da questo è importante sapere se esiste una domanda per il tuo prodotto/servizio. Se non hai abbastanza informazioni su questo, allora ricerca un tuo target. Il target è, per semplificare, il “consumatore tipo”, le persone a cui ti rivolgi per vendere il tuo prodotto/servizio.

Individua età, sesso, professione, stato sociale, interessi della possibile tipologia di persona che potrebbe usufruire del tuo prodotto o servizio. Questo ti permetterà di capire la dimensione di mercato che avrai e che ricorse ti servono per raggiungere questo target.

Non commettere l’errore di sovrastimare la tua idea: basati sui dati di prodotti simili.

Una cosa molto importante è identificare una nicchia dove non abbiamo concorrenti e in cui far crescere il proprio marchio. Poi, potremo spaziare fuori dalla nicchia di partenza una volta che il marchio è stato consolidato e ha acquisito valore.

Passo 3: analizzare la concorrenza

A questo punto, è necessario capire se abbiamo una concorrenza. Non avere una concorrenza può sembrare un vantaggio notevole, poiché non dovrai prenderti a spallate con altri brand per farti strada, ma allo stesso tempo bisogna anche chiedersi: ma perché non c’è concorrenza? Perché nessun altro ha investito in questa idea?

La presenza di una concorrenza poi ci fornisce dati fondamentali su come muoverci. Una concorrenza che sta avendo successo, significa che ha trovato terreno fertile, ed è solo questione di trovare quindi la propria nicchia.

Passo 4: scegliere la forma giuridica e modello di business

Passiamo ora alla scelta del modello di business. Significa cioè capire i canali di vendita e le modalità di erogazione del proprio servizio o prodotto.

Inoltre, occorre scegliere la forma giuridica da adottare, che varia a seconda della business idea.

La scelta va fatta a seconda di alcuni fattori. L’importante è scegliere quella che ci permette di avviare l’attività senza inutili complicazioni e costo immensi. Da tenere conto anche le possibili agevolazioni fiscali messe a disposizione dalla regione o dal governo, o addirittura dall’unione europea tramite bandi.

Passo 5: formare un team e creare il business plan

A questo punto, è necessario capire quali figure professionali abbiamo bisogno per realizzare la nostra idea, e creare un business plan. Tale documento contiene un piano d’azione per trasformare l’idea in progetto.

Acquisisci le competenze giuste per creare un’azienda

Se vuoi creare un’azienda e “inventarti un lavoro”, sicuramente ti sarà utile acquisire una serie di competenze legate al management, alla gestione economica e al marketing. Puoi iniziare con un Corso di Laurea di natura economica, come quelli offerti dall’Università Niccolò Cusano. Attualmente il nostro Ateneo offre i seguenti corsi:

  • Corso di Laurea in Economia aziendale e Management (L-18)
  • Corso di Laurea Magistrale in Scienze economiche (LM-56)- curriculum Mercati globali e innovazione digitale
  • Corso di Laurea Magistrale in Scienze economiche (LM-56) – curriculum Gestione e professioni d’impresa

La caratteristica della formazione Unicusano risiede nell’innovativa metodologia didattica adottata: la metodologia telematica. Grazie a questo approccio, potrai seguire le lezioni in qualunque luogo e in qualunque momento, semplicemente connettendoti ad una piattaforma online sempre attiva. All’interno della piattaforma potrai seguire le lezioni, scaricare il materiale didattico di supporto e interagire con colleghi e docenti.

Se vuoi saperne di più e iniziare la tua formazione economica, contattaci ora.

***

Credits Immagine: DepositPhotos / AllaSerebrina

Commenti disabilitati su Come inventarsi un lavoro da zero? La guida pratica Studiare a Campobasso

Leggi tutto

Come diventare avvocato specialista: studi e possibilità

Vuoi sapere come diventare avvocato specialista?

La professione dell’avvocato riesce ad attirare, ancora oggi, centinaia di “nuove leve”. Intraprendere questo percorso richiede grande forza di volontà e tanta passione. Insomma, di sicuro deve piacere molto.

Esistono avvocati generalisti, e avvocati specialisti. Questi ultimi possiedono una specializzazione in uno o più delle 13 aree di competenza.

L’avvocato specialista è il professionista che ha quindi una specifica e significativa competenza teorica e pratica in una o più aree del diritto, e possiede un attestato rilasciato dal Consiglio nazionale forense, che appunto lo rilascia dopo aver comprovato l’effettiva esperienza dell’avvocato. Grazie a questo titolo, l’avvocato specialista può continuare ad esercitare la professione.

Per diventare avvocato specialista, ci sono due modi: come abbiamo visto, attraverso la comprovata esperienza, oppure frequentando dei corsi appositi.

In questa guida li vedremo entrambi, e ti spiegheremo meglio in cosa consiste.

Vediamo quindi tutto ciò che concerne questa figura professionale.

Diventare un avvocato specialista: ecco tutto ciò che devi sapere riguardo questa professione

Vuoi scoprire come diventare avvocato specialista? Allora non ti resta che continuare a leggere la nostra guida: qui ti spiegheremo quali sono le mansioni di questa figura professionale, quali sono i requisiti, le sue competenze e conoscenze, e, ovviamente, quale percorso formativo occorre seguire per ricoprire questo ruolo.

Scopriamolo assieme!

Chi è e che cosa fa l’avvocato specialista: le mansioni

Si può diventare avvocato specialista in 13 diversi settori:

  • diritto civile;
  • diritto penale;
  • diritto amministrativo;
  • diritto tributario, doganale e di fiscalità internazionale;
  • diritto del lavoro e della previdenza sociale;
  • diritto della concorrenza;
  • diritto internazionale;
  • diritto dell’Unione europea;
  • diritto dei trasporti e della navigazione;
  • diritto dell’informazione, della comunicazione digitale e della protezione dei dati personali;
  • tutela dei diritti umani e protezione internazionale;
  • diritto della persona, delle relazioni familiari e dei minorenni;
  • diritto dello sport.

Ognuno di questo settore poi può essere ancora di più specialistico.

Il lavoro dell’avvocato specialista può essere quello di consulenza oppure quello di trattare casi un aula.

Molte aziende oggigiorno hanno bisogno di una consulenza costante, ovvero un avvocato che lavori per loro non solo quando lo richiedono.

Competenze e skills che deve sapere

Ovviamente, ogni avvocato specialista, avrà conoscenze in materia differenti a seconda del settore in cui preferisce approfondire. Ovviamente, ci si può specializzare in più settori a scelta.

Per un avvocato, sono essenziali le doti comunicative, le capacità di analisi e problem solving, capacità di condurre negoziazioni.

Il percorso di studi per diventare avvocato specialista

Come abbiamo detto, abbiamo due modi per diventare avvocato specialista. Il primo, attraverso corsi. Essi si articolano in 200 ore di didattica spalmate in due anni, e alla fine di ogni anno occorre sostenere un esame scritto e uno orale.

Per diventare avvocato specialista con comprovata esperienza invece, occorre l’iscrizione all’Albo professionale da almeno otto anni (quindi senza interruzioni o sospensioni) e aver praticato la professione in modo continuo.

Per dimostrare questo, occorre presentare delle carte al Consiglio dell’Ordine professionale a cui si è iscritti che dichiarano che:

  • negli ultimi 3 anni non si hanno avuto sanzioni deontologiche
  • si sono trattati almeno 10 incarichi fiduciari al netto delle duplicazioni

Il Consiglio poi passa i documenti al Consiglio nazionale forense. Questo ente poi convoca l’avvocato per effettuare un colloquio con una commissione di tre avvocati cassazionisti e due professori universitari che insegnano la materia di specializzazione del candidato.

In sede di colloquio, si valuterà la rilevanza di ciò che il candidato a dichiarato, e, se l’esito sarà positivo, verrà riconosciuto il titolo di avvocato specialista, comunicando l’iscrizione al Consiglio dell’Ordine.

Tale titolo non dura per sempre: ogni tre anni dovrai rinnovarlo, secondo le medesime modalità descritte sopra.

Specializzati in giurisprudenza con Unicusano

Se vuoi diventare avvocato, Unicusano offre una formazione completa nel campo della giurisprudenza, grazie ad un corso di laurea e a diversi Master.

In particolare, il AllaSerebrina ha lo scopo di offrire allo studente reali competenze e solide basi nell’ambito del diritto e della cultura giuridica. La particolarità di questo percorso di studi, di durata quinquennale, risiede nell’innovativa metodologia didattica adottata: la metodologia telematica. Grazie a questo approccio, potrai seguire le lezioni in qualunque luogo e in qualunque momento, semplicemente connettendoti ad una piattaforma online attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Nella stessa piattaforma potrai inoltre scaricare il materiale didattico di supporto allo studio e interagire con docenti e colleghi di corso.

Se, invece, hai già una laurea in giurisprudenza e vorresti proseguire i tuoi studi, i Master di I e II livello possono fare al caso tuo. Anche in questo caso, la formazione è fruibile online.

Per saperne di più, compila il form e il nostro staff ti ricontatterà.

***

Credits Immagine: DepositPhotos / AllaSerebrina

Commenti disabilitati su Come diventare avvocato specialista: studi e possibilità Studiare a Campobasso

Leggi tutto

Laurea Magistrale in Scienze Umanistiche – Diffusione della conoscenza a Campobasso con il Percorso Eccellenza

Vuoi proseguire i tuoi studi in ambito umanistico?

Il corso di laurea magistrale in scienze umanistiche – curriculum Diffusione della conoscenza rappresenta la naturale prosecuzione della triennale in lettere. Questa magistrale si concentra sulla trasmissione di conoscenze e competenze di livello alto nei settori storico-letterario, linguistico-glottodidattico e storico-geografico.

Oltre alla qualità dell’insegnamento, Unicusano mette in campo un approccio innovativo alla didattica: il Percorso Eccellenza. Ecco cosa c’è da sapere sul tema e quali sono le caratteristiche della Laurea magistrale in scienze umanistiche – curriculum diffusione della conoscenza.

Quello che devi sapere sul corso di Laurea magistrale in scienze umanistiche – curriculum Diffusione della conoscenza a Campobasso

Il corso di Laurea magistrale in Scienze umanistiche – curriculum Diffusione della conoscenza è pensato per fornire competenze trasversali, utili per lavorare in diversi contesti. Gli sbocchi occupazionali spaziano dalle professioni più tradizionali (filologo, linguista) alle professioni più innovative, come quelle che hanno a che fare con il digital e le pubbliche relazioni.

Cos’è il Percorso Eccellenza

Il Percorso Eccellenza è una delle novità introdotte da Unicusano, con l’obiettivo di semplificare l’organizzazione degli studi e la pianificazione degli esami. Ciò è possibile grazie a due strumenti:

  • La presenza di un mentore, che ti aiuterà a preparare gli esami e organizzare le sessioni di studio
  • La possibilità di sostenere gli esami in forma ridotta, attraverso delle prove intermedie.

Come funziona la Laurea magistrale in scienze umanistiche – curriculum Diffusione della conoscenza?

Il percorso di studi si concentra nella costruzione di competenze nei settori più tradizionali delle lettere (lingua e letteratura italiana, storia e geografia, linguistica generale e della lingua italiana), nella seconda lingua (inglese o spagnolo), nei settori delle metodologie didattiche e in quelli utili ad acquisire pratica d’uso di livello avanzato dei principali strumenti e applicativi digitali.

Le lezioni sono fruibili completamente online, grazie alla metodologia telematica.

I vantaggi per lo studente

Ci sono diversi benefici legati al Percorso Eccellenza:

  • La presenza di un mentore esclusivo e dedicato, che ti sosterrà in tutta la durata dei tuoi studi
  • Potrai pianificare al meglio il tuo studio, semplificando l’apprendimento
  • Potrai sostenere gli esami sotto forma di prove intermedie
  • Le lezioni possono essere seguire online, grazie alla metodologia telematica

Per saperne di più, compila il form.

***

Credits immagine: DepositPhoto.com/AndreyPopov

Commenti disabilitati su Laurea Magistrale in Scienze Umanistiche – Diffusione della conoscenza a Campobasso con il Percorso Eccellenza Studiare a Campobasso

Leggi tutto

Laurea Triennale in Lettere – Materie letterarie e linguistiche a Campobasso con il Percorso Eccellenza

Sei appassionato di letteratura e sogni di intraprendere un percorso di studi nel campo? Il nostro Ateneo ha all’attivo il Corso di Laurea triennale in Lettere – curriculum Materie letterarie e linguistiche con il Percorso Eccellenza.

Il percorso di studi punta a fornire competenze in ambito umanistico ed in particolare nelle aree più tradizionali delle lettere. Il tutto si unisce ad un approccio innovativo alla didattica: il Percorso Eccellenza.

Scopriamo insieme cos’è il Percorso Eccellenza e quali sono i benefici di una Laurea triennale in lettere – curriculum Materie letterarie e linguistiche.

Quello che devi sapere sul corso di Laurea triennale in lettere – curriculum Materie letterarie e linguistiche a Campobasso

Il corso vuole formare figure corrispondenti a un profilo umanistico più tradizionale, con conoscenze e competenze incentrate principalmente sui settori storico-letterario, linguistico, storico-geografico e antropo-psico-pedagogico.

Le lezioni possono essere seguite sia in modalità online, attraverso la piattaforma e-learning di Unicusano, che in presenza.

Percorso Eccellenza: definizione e finalità

Il Percorso Eccellenza è un nuovo approccio alla didattica, che punta a facilitare l’organizzazione dello studio e incentivare il termine del Corso di laurea entro i tempi prefissati. Il Percorso Eccellenza si caratterizza per due aspetti:

  • La presenza di un mentore dedicato e esclusivo, che ti affiancherà per tutta la durata dei tuoi studi
  • La possibilità di sostenere gli esami sotto forma di prove intermedie.

Come funziona la Laurea triennale in lettere – curriculum Materie letterarie e linguistiche?

Il corso di Laurea triennale in Lettere – curriculum Materie letterarie ha una durata triennale ed è pensato per fornire ai laureati conoscenze ed abilità fondamentali per operare nei settori dell’area umanistica più tradizionale. Si parla, dunque, di settori letterari, linguistici, storici e geografici. Queste conoscenze, tipiche del percorso di studi, si combinano con altri insegnamenti, come lo studio di una seconda lingua.

Cosa cambia rispetto ad un corso di laurea “tradizionale”?

Ci sono due particolari differenze relative ai corsi “tradizionali”:

  • Nel Percorso Eccellenza lo studente ha a disposizione un mentore esclusivo che lo affianca durante gli studi
  • Gli esami possono essere sostenuti sotto forma di prove intermedie

I benefici per lo studente

I benefici del Percorso Eccellenza sono molteplici:

  • Potrai contare su un mentore dedicato, con cui sostenere gli esami e organizzare al meglio gli studi
  • Gli esami possono essere sostenuti sotto forma di prove intermedie
  • Le lezioni sono fruibili anche online, grazie alla metodologia telematica

Il costo della retta annuale per un corso di Laurea triennale con il Percorso Eccellenza è pari a 5.000 Euro.

Per saperne di più, compila il form per chiederci maggiori informazioni sul corso di Laurea triennale in lettere – curriculum Materie letterarie e linguistiche.

***

Credits immagine: DepositPhoto.com/yulan

Commenti disabilitati su Laurea Triennale in Lettere – Materie letterarie e linguistiche a Campobasso con il Percorso Eccellenza Studiare a Campobasso

Leggi tutto

Laurea Triennale in Lettere – Diffusione della conoscenza a Campobasso con il Percorso Eccellenza

Il Corso di Laurea triennale in Lettere – curriculum Diffusione della conoscenza con il Percorso Eccellenza è la scelta ideale se vuoi acquisire nuove conoscenze e reali competenze nell’ambito umanistico. Questo percorso di studi punta a formare professionisti in grado di operare nei settori dell’editoria, della comunicazione digitale e nell’insegnamento.

Tutto questo applicando una metodologia innovativa, che semplifica l’organizzazione della mole di studio: il Percorso Eccellenza.

Scopriamo insieme cos’è il Percorso Eccellenza e quali sono i benefici di una Laurea triennale in lettere – curriculum diffusione della conoscenza.

Guida al corso di Laurea triennale in lettere – curriculum Diffusione della conoscenza a Campobasso

La laurea in lettere Unicusano vuole fornire agli studenti conoscenza e capacità di comprensione della cultura linguistica e letteraria italiana dell’età antica, medievale, moderna e contemporanea. Inoltre, il percorso offre strumenti di analisi e metodologie utili per comprendere i contenuti della tradizione umanistica nella modernità ed interpretarne criticamente i fenomeni culturali.

Gli obiettivi del Percorso Eccellenza

Il Percorso Eccellenza è una nuova metodologia didattica in grado di fornire una formazione eccellente in ambito umanistico. Questo approccio si caratterizza per due aspetti fondamentali: la presenza di un mentore dedicato e la possibilità di sostenere gli esami sotto forma di esoneri intermedi.

Come funziona la Laurea triennale in lettere – curriculum Diffusione della conoscenza?

La laurea in lettere permette di operare nell’ambito della diffusione della conoscenza attraverso le nuove tecnologie. Gli sbocchi lavorativi sono molteplici, da quelli più classici come il tecnico museale o di biblioteca a quelli più innovativi, afferenti alle nuove tecnologie.

Cosa cambia rispetto ad un corso di laurea “tradizionale”?

La prima grande differenza riguarda il servizio di tutorship. Le lauree Unicusano “tradizionali” prevedono il supporto di più tutor per le diverse materie. Discorso diverso per il Percorso Eccellenza: in questo caso lo studente ha a disposizione un tutor esclusivo che lo affianca in tutto il percorso di studi. Inoltre, è prevista la possibilità di suddividere un esame in più esoneri intermedi.

I vantaggi per lo studente

Il Percorso Eccellenza offre diversi benefici per lo studente:

  • Avrai a disposizione un mentore esclusivo e dedicato, che ti accompagnerà in ogni fase del tuo percorso
  • Potrai accedere ad una formazione d’eccellenza, erogata dai massimi esperti del settore
  • Potrai pianificare lo studio e la preparazione degli esami grazie a prove intermedie
  • Potrai seguire le lezioni online, in qualunque luogo e in qualunque momento, grazie alla metodologia telematica

Se vuoi saperne di più, compila il form per chiederci maggiori informazioni sul corso di Laurea triennale in lettere – curriculum Diffusione della conoscenza.

***

Credits immagine: DepositPhoto.com/shalamov

Commenti disabilitati su Laurea Triennale in Lettere – Diffusione della conoscenza a Campobasso con il Percorso Eccellenza Studiare a Campobasso

Leggi tutto

Come diventare consulente del lavoro: studi e possibilità

Se stai cercando una guida su come diventare consulente del lavoro, sei nel posto giusto.

Nei seguenti paragrafi infatti, ti illustreremo tutto ciò che devi sapere su questa professione e di cosa hai bisogno per svolgerla al meglio.

Il consulente del lavoro, noto anche con l’abbreviazione Cdl, è una figura professionale che lavora in ambito aziendale per aiutare le aziende stesse nel rapporto con i propri lavoratori. Ma in che modo?

Non sempre all’interno dell’azienda esiste il personale adeguato per svolgere attività come la Tenuta del Libro Unico del Lavoro, le comunicazioni Unilav, la vidimazione di buste paga. Il Cdl è un professionista autorizzato che può gestire questi incarichi tipici del rapporto tra l’azienda e i suoi dipendenti.

Per svolgere queste mansioni occorrono determinati requisiti e un percorso di studi ben definito.

Ecco come diventare un consulente del lavoro: tutto ciò che devi sapere

In questa guida, breve ma esaustiva, ti faremo un excursus su tutte le informazioni utili che ti serviranno a sapere come diventare consulente del lavoro. Dalle sue mansioni, alle competenze fino al percorso di studi, e altre info.

Cominciamo!

LEGGI ANCHE >> Quanto guadagna un avvocato?

Cosa fa il consulente del lavoro? Mansioni e responsabilità

Come già ti abbiamo anticipato, i consulenti del lavoro aiutano grandi, piccole e medie imprese nel gestire il loro personale rispettando le leggi vigenti in materia.

Ciascuna aziende deve adempiere a dei doveri verso i propri lavoratori, tuttavia, non è sempre presente una figura che ha le conoscenze e competenze necessarie per gestire, oltre alle sue mansioni, anche questo tipo di azioni.

Per questo si rende necessario questo professionista.

Le mansioni del consulente del lavoro, dunque, possono essere:

  • Gestione delle risorse umane e dunque inquadramento dei dipendenti dell’azienda in cui lavora
  • Elaborazione e vidimazione delle buste paga
  • Versamento dei contributi previdenziali ed assicurativi
  • Erogazione di consulenza nei contenziosi, in materia di lavoro e consulenza tecnica di ufficio
  • Segnalazione e denunce di attività illecite come riciclaggio di denaro e finanziamento del terrorismo.

Le skills

Per poter svolgere le mansioni che ti abbiamo sopra elencato, occorrono conoscenze e competenze ben precise.

Ecco cosa deve sapere e saper fare un buon consulente del lavoro:

  • Conoscenza del Diritto privato e pubblico
  • Conoscenza approfondita di Economia aziendale
  • Conoscenza degli adempimenti e delle scadenze fiscali
  • Conoscenza delle norme sulla tutela della salute e sulla sicurezza dei lavoratori
  • Conoscenza base di ragioneria
  • Conoscenza delle norme sulla tutela della Privacy
  • Conoscenza delle norme sui contratti collettivi nazionali di lavoro, detti anche CCNL
  • Conoscenza delle procedure sulla gestione del personale
  • Conoscenza delle normative in materia fiscale e tributaria
  • Conoscenza dei sistemi retributivi
  • Conoscenza delle normative sul mercato del lavoro
  • Conoscenza delle tecniche di gestione contabile e finanziaria
  • Conoscenza dei termini tecnici fiscali, del lavoro e della legislazione sociale

Il percorso formativo per diventare consulente del lavoro

Eccoci arrivati al vero punto della questione. Per diventare consulente del lavoro occorre un percorso di studi ben definito.

A differenza di altri lavori che non hanno una formazione ben precisa ma ci si può solo avvicinare apprendendo le diverse competenze, questa professione è regolamentata dalla Legge n. 12/1979.

Essa stabilisce che è necessario conseguire un titolo di studi universitario. Non si può quindi ricoprire questo ruolo senza aver ottenuto la laurea.

Non una laurea qualsiasi, tra l’altro, ma specifica. Occorre essere in possesso di una laurea triennale o quinquennale in uno di questi campi:

  • Scienze dei servizi giuridici;
  • Scienze politiche e delle relazioni internazionali;
  • Scienze dell’economia e della gestione aziendale;
  • Scienze dell’amministrazione;
  • Scienze economiche;
  • Scienze giuridiche.

Mentre, per quanto riguarda le lauree specialistiche, devono essere riguardo questi settori:

  • Giurisprudenza;
  • Scienze dell’economia;
  • Scienze della politica;
  • Scienze delle pubbliche amministrazioni;
  • Scienze economico-aziendale;
  • Teoria e tecniche della formazione e dell’informazione giuridica.

Da questo ne emerge una evidenza: per poter svolgere questa professione sono essenziali delle competenze e conoscenze in ambito giuridico (specialmente in diritto del lavoro e tributario) ed economico, ma anche in ambito aziendale-amministrativo.

A seguito del conseguimento del titolo di laurea, occorre eseguire un periodo di tirocinio per poi partecipare all’esame di abilitazione alla professione. Questo periodo di praticantato è obbligatorio per poter partecipare all’esame.

Il tirocinio dura almeno 18 mesi, e per 6 mesi deve essere svolto presso enti o professionisti di altri Paesi (ovviamente abilitati ad esercitare questa professione e con titolo equivalente) oppure presso studi di avvocati, commercialisti e ragionieri.

Il praticantato in alcuni casi può essere eseguito per 6 mesi durante l’ultimo anno di studi universitario, ma solo nei casi in cui vi sia una convenzione tra l’Università e l’ente dell’apprendistato.

Lo stage, in alcuni casi, può essere ridotto. Quindi da 18 mesi essere ridotto a 9, e in altri casi fino a 12 mesi. In questi casi però, devono esserci validi motivi per giustificare l’interruzione.

Dopo lo stage, occorre superare l’Esame di Stato (suddiviso in in 2 prove scritte e 1 prova orale) e infine, iscriversi all’Albo provinciale dei Cdl.

Diventare consulente del lavoro con Unicusano

Se vuoi diventare consulente del lavoro, puoi iniziare dalla tua formazione con le lauree Unicusano. In particolare, in ambito economico e giuridico, il nostro Ateneo ha all’attivo corsi di laurea triennali, magistrali e master, pensati proprio per fornirti tutte le competenze di cui hai bisogno per approcciarti a questa professione con successo.

Ciò che contraddistingue la didattica Unicusano è la modalità di erogazione della stessa: la metodologia telematica. Grazie a questo approccio, potrai seguire le lezioni comodamente online, accedendo ad una piattaforma digitale attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Connettendoti alla tua Area Studente, potrai seguire le lezioni in streaming, scaricare il materiale didattico di supporto allo studio e interagire con i docenti.

Gli unici momenti di presenza fisica richiesti sono per lo svolgimento degli esami e per la discussione della tesi di laurea.

Per iscriverti ai nostri corsi di laurea online, compila il form.

***

Credits Immagine: DepositPhotos / Racorn

Commenti disabilitati su Come diventare consulente del lavoro: studi e possibilità Studiare a Campobasso

Leggi tutto

Laurea magistrale in scienze motorie a Campobasso con il Percorso Eccellenza

La Laurea magistrale in scienze motorie a Campobasso con il Percorso Eccellenza ha come obiettivo quello  di formare professionisti nel campo delle attività sportive professionistiche e dilettantistiche, oltre che nei relativi contesti educativi.

Il percorso di studi, di durata biennale, si concentra sull’acquisizione di competenze biomediche, psicopedagogiche, sociali e giuridiche, unitamente a conoscenze avanzate delle metodologie di allenamento delle principali categorie di sport.

Guida al corso di Laurea magistrale in Scienze motorie a Campobasso

Se hai già un titolo di studio triennale e vuoi proseguire la tua specializzazione nel campo, la Laurea magistrale in Scienze motorie è la scelta ideale per te. L’accesso al corso è subordinato al possesso di specifici requisiti accertati mediante la valutazione del curriculum di studio, delle attività formative svolte e dei CFU acquisiti nei precedenti percorsi di studio.

Accanto alla qualità della didattica, il corso si distingue anche per un altro elemento: il Percorso Eccellenza. Ecco tutto quello che devi sapere sul tema.

Percorso Eccellenza: definizione e finalità

Il Percorso Eccellenza è una delle innovazioni presentate da Unicusano, che vuole garantire allo studente una maggiore assistenza e qualità nell’organizzazione dello studio.

Il Percorso introduce una figura di supporto fondamentale per lo studente: il mentore. Si tratta di un ricercatore della Facoltà che ti assisterà in ogni fase del tuo percorso di studi, sostenendoti nella preparazione di tutti gli esami.

Un’altra novità riguarda proprio gli esami: le prove finali saranno sostenibili sotto forma di esoneri intermedi.

Come funziona la Laurea magistrale in Scienze motorie

Il piano di studi, di durata biennale, prevede un approfondimento di diverse discipline:

  • Il primo anno è caratterizzato da insegnamenti base nel campo della medicina, della biochimica e della farmacologia
  • Il secondo anno, invece, punta sull’acquisizione delle conoscenze legate al campo della psicologia, pedagogia, storia dello sport e coaching sportivo.

Accanto all’insegnamento delle tradizionali discipline caratterizzanti questo settore, il percorso di studi fornisce anche solide basi della lingua inglese, fondamentale per rispondere alle attuali esigenze del mondo del lavoro. Per lo stesso motivo, la didattica Unicusano è fortemente orientata sul lato pratico, offrendo allo studente l’opportunità di svolgere tirocini con le più valide aziende presenti sul territorio.

Cosa cambia rispetto ad un corso di laurea “tradizionale”?

Il Percorso Eccellenza è diverso dalle lauree tradizionali per due aspetti principali:

  • La presenza di un mentore esclusivo, che ti affiancherà nello studio
  • La possibilità di sostenere gli esami finali sotto forma di esoneri intermedi

I vantaggi per lo studente

La scelta del Percorso Eccellenza apre a diversi benefici:

  • Avrai a disposizione in esclusiva un mentore, ossia un tutor personale che li affiancherà per tutta la durata del percorso di studi
  • Gli esami vengono spacchettati in più esoneri intermedi per far sì che tu possa ottimizzare la mole di studio e laurearti nei tempi prestabiliti, scongiurando il rischio di finire fuori corso
  • Potrai seguire le lezioni anche online, grazie alla modalità telematica

Se vuoi saperne di più, compila il form per richiedere maggiori informazioni.

***

Credits immagine: DepositPhoto.com/JanPietruszka

Commenti disabilitati su Laurea magistrale in scienze motorie a Campobasso con il Percorso Eccellenza Studiare a Campobasso

Leggi tutto

Laurea triennale in Scienze Motorie a Campobasso con il Percorso Eccellenza

Il Corso di Laurea triennale in scienze motorie a Campobasso con il Percorso Eccellenza ha come obiettivo quello di impartire agli studenti le conoscenze fondamentali relative agli aspetti biologici e fisiologici dell’esercizio fisico, oltre alle basi psico-pedagogiche e sociali dell’educazione motoria e agli aspetti giuridici relativi.

Accanto alla didattica fruibile completamente online, questo corso di laurea si distingue per un altro elemento di innovazione: il Percorso Eccellenza. Ecco cos’è e che benefici offre.

La guida completa al corso di Laurea triennale in scienze motorie a Campobasso

La Laurea triennale in scienze motorie  vuole fornire conoscenze e competenze che consentano ai laureati di condurre in autonomia programmi di allenamento e di educazione motoria, sia individuali che di gruppo, nei diversi contesti sociali, con particolare attenzione al benessere psico-fisico e sociale e in funzione del genere, dell’età, della condizione fisica e delle altre specifiche caratteristiche dei destinatari.

L’accesso è previsto per coloro che possiedono un diploma di scuola superiore. Ecco tutto quello che devi sapere su questo percorso di studi.

Che cos’è il Percorso Eccellenza

Il Percorso Eccellenza è una delle novità del nostro Ateneo. Grazie a questo nuovo approccio, abbiamo introdotto due elementi distintivi del percorso, che lo rendono sempre più a misura di studente. Per tutta la durata degli studi, avrai a disposizione un mentore dedicato, un esperto ricercatore in materia che ti sosterrà nella preparazione degli esami. L’altra novità riguarda proprio la modalità di esame: potrai svolgere le prove finali sotto forma di esoneri intermedi.

Come funziona la Laurea triennale in scienze motorie?

Il curriculum di studi affronta attività formative di base volte a fornire una solida preparazione soprattutto in ambito biologico, medico e psico-pedagogico. Tutte queste attività sono integrate con elementi di base delle scienze giuridico – economiche. Le attività caratterizzanti sono invece maggiormente dedicate all’approfondimento delle discipline motorie e sportive e a quelle mediche e psico-pedagogiche applicate.

Per darti lo spazio necessario a testare sul campo le competenze acquisite, il nostro Ateneo garantisce un’ampia attività di tirocinio. Alla fine del percorso è previsto un elaborato finale, come momento di verifica dei risultati di apprendimento attesi per il programma di studio.

Cosa cambia rispetto ad un corso di laurea “tradizionale”?

Il Percorso Eccellenza si differenzia per due aspetti fondamentali:

  • La presenza di un mentore fisso e dedicato, che ti affiancherà nel tuo percorso
  • La possibilità di suddividere un esame in più esoneri intermedi.

Perché scegliere il Percorso Eccellenza?

I vantaggi del Percorso Eccellenza sono molteplici:

  • La possibilità di avere un mentore dedicato, con il quale preparare gli esami
  • La fruizione delle lezioni in remoto, grazie alla metodologia telematica
  • L’accesso ad una vasta gamma di tirocini e attività pratiche
  • Una formazione di qualità e attenta alle esigenze degli studenti
  • La possibilità di condurre gli esami sotto forma di esoneri

Ora conosci i vantaggi del Percorso Eccellenza: per saperne di più e iscriverti, compila il form che trovi in questa pagina.

***

Credits immagine: DepositPhoto/Rawpixel

Commenti disabilitati su Laurea triennale in Scienze Motorie a Campobasso con il Percorso Eccellenza Studiare a Campobasso

Leggi tutto

Le 4 cose che (ancora) non sai sulla laurea in sociologia

Conosci davvero la facoltà di Sociologia?

Se sei indeciso e vuoi scoprire qualcosa di più su questo percorso di laurea, ti spiegheremo 4 cose che molte persone non sanno su sociologia.

In questo modo, potrai scacciare qualsiasi dubbio e fare la tua scelta in modo più consapevole.

Molte persone hanno delle false convinzioni su questo percorso formativo, che ci teniamo a sottolineare, è ancora molto valido e che offre buone opportunità per chi sa sfruttarle al meglio.

Vediamo dunque le 4 cose che ancora non sai sulla Laurea in Sociologia all’Università di Campobasso

Sai tutto sulla Laurea in Sociologia? ecco 4 cose che potresti NON sapere

Se non sapevi già tutto sulla facoltà di Sociologia, presto ne scoprirai tutti i dettagli. Ti spiegheremo infatti la formazione offerta, sbocchi lavorativi e l’importanza della magistrale (e altro ancora). Cominciamo.

#1 La formazione è molto variegata

La facoltà di Sociologia offre una preparazione molto variegata, che tocca diversi ambiti:

  • Pedagogia;
  • Storia contemporanea;
  • Principi e fondamenti del servizio sociale;
  • Diritto ed Economia;
  • Psicologia;
  • Analisi empirica della società;
  • alcuni settori all’interno della Sociologia, come sociologia economica, sociologia della famiglia, sociologia della religione, sociologia del lavoro ecc.

Una formazione così ampia è molto importante per la professione del sociologo. Questa figura infatti analizza la società e per farlo, ha bisogno di conoscere molte cose che riguardano le persone nel loro insieme. Un po’ come il dottore ha bisogno di un’anamnesi per curare il paziente, il sociologo necessita di sapere i fondamenti della psicologia, fatti di storia, l’infanzia, per poter fornire analisi complete e accurate.

#2 Molte opportunità di lavoro

Con una laurea in sociologia significa avere accesso a diversi ruoli, che possono riguardare:

  • L’insegnamento
  • Le organizzazioni volte al sociale (in diversi settori, fornendo servizi di consulenza, coordinamento e gestione di progetti)
  • Le aziende private (ad esempio come Market Research Analyst, giornalista, redattore e negli uffici di Risorse Umane)

#3 Non c’è solo teoria, ma anche pratica

In molte persone pensano che si tratti di una formazione puramente teorica, ma non è così. Sono previste infatti delle ore di stage e tirocini in diversi ambiti, per facilitare studenti e studentesse ad entrare in contesti lavorativi vari.

#4 Avere la laurea magistrale aiuta

La facoltà prevede una formazione triennale, ma anche magistrale. Noi consigliamo sempre di fare un ciclo di studi 3 anni + 2 anni, per conseguire il titolo di Dottore magistrale. Questo titolo permette di partecipare a vari concorsi pubblici, ma anche di proseguire con studi accademici.

***

Credits Immagine: DepositPhotos / gstockstudios

Commenti disabilitati su Le 4 cose che (ancora) non sai sulla laurea in sociologia Studiare a Campobasso

Leggi tutto

Laurea magistrale in comunicazione digitale a Campobasso con Percorso Eccellenza

La laurea magistrale in comunicazione digitale a Campobasso con Percorso Eccellenza è la scelta ideale se desideri acquisire tutte le competenze utili per operare nel mondo della comunicazione digitale e del marketing. Questo percorso di studi, di durata biennale, offre gli strumenti per specializzarti nelle diverse professioni afferenti al mondo digitale, come content manager, social media manager, data manager e copywriter pubblicitario.

La laurea Unicusano è fruibile completamente online, grazie ad una piattaforma telematica attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7. L’altra novità riguarda la presenza del Percorso Eccellenza: ecco cos’è e quali vantaggi offre.

Guida alla laurea magistrale in comunicazione digitale a Campobasso

La  laurea magistrale in comunicazione digitale mira a fornire competenze professionali specialistiche utili per operare all’interno degli attuali scenari tecnologici e comunicativi, al fine di formare figure competenti in grado di operare nei diversi campi lavorativi direttamente riconducibili alla sfera del digitale.

Conseguendo questo titolo di studio, potrai ricoprire ruoli di tipo organizzativo e gestionale, creativo e progettuale nell’ambito delle diverse aree della comunicazione digitale, dal social marketing all’editoria, passando per network televisivi e brand.

Che cos’è il Percorso Eccellenza

Il Percorso Eccellenza è una delle ultime novità in casa Unicusano. Al fine di gestire al meglio il carico di studio e far terminare gli studi entro i tempi prestabiliti, Unicusano ha ripensato l’approccio alla formazione, offrendo agli studenti due grandi benefit legati al Percorso Eccellenza: la presenza di un mentore dedicato e la possibilità di svolgere le prove finali sotto forma di esoneri.

Come funziona la laurea magistrale in comunicazione digitale

Il corso di laurea ha una durata biennale e rappresenta la naturale prosecuzione del percorso triennale. Nel corso dei due anni potrai concentrarti sullo studio di diverse discipline:

  • Durante il primo anno ci si focalizza sugli insegnamenti caratterizzanti, che riguardano il campo dei Digital Studies, dei metodi per la ricerca sociale e mediale, del marketing digitale, dei social media e dei social network sites e dell’analisi semiotica dei prodotti culturali e mediali
  • Durante il secondo anno, invece, sono previsti, ad eccezione dell’unico insegnamento non a scelta relativo alla dimensione legislativa e normativa della comunicazione digitale, diversi gruppi opzionali, che ti permetteranno di personalizzare l’offerta formativa e relativi all’approfondimento dello studio delle reti sociali e mediali, delle dinamiche produttive nei più rilevanti settori delle industrie culturali, dei processi informativi, dei dati e degli algoritmi.

Cosa cambia rispetto a un corso di laurea tradizionale?

Sono due gli elementi principali che differenziano il Percorso Eccellenza:

  • La presenza costante di un mentore dedicato, che ti affiancherà per tutta la durata dei tuoi studi
  • La possibilità di diluire gli esami finali e svolgerli sotto forma di esoneri

Perché scegliere il Percorso Eccellenza?

I benefici offerti dalla formazione con il Percorso Eccellenza sono molteplici:

  • La presenza di un mentore dedicato, che ti accompagnerà per tutta la tua formazione
  • Le prove d’esame sono divise in esoneri, così da gestire meglio il carico di studio
  • Potrai seguire le lezioni comodamente online
  • Potrai conciliare gli studi con altri impegni di tipo famigliare e professionale, grazie alla libertà organizzativa lasciata dalla formazione telematica

Se vuoi iscriverti o, semplicemente, vuoi saperne di più, compila il form che trovi di lato per chiederci maggiori informazioni.

***

Credits immagine: DepositPhoto /Undrey

Commenti disabilitati su Laurea magistrale in comunicazione digitale a Campobasso con Percorso Eccellenza Studiare a Campobasso

Leggi tutto

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali