informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come diventare avvocato specialista: studi e possibilità

Commenti disabilitati su Come diventare avvocato specialista: studi e possibilità Studiare a Campobasso

Vuoi sapere come diventare avvocato specialista?

La professione dell’avvocato riesce ad attirare, ancora oggi, centinaia di “nuove leve”. Intraprendere questo percorso richiede grande forza di volontà e tanta passione. Insomma, di sicuro deve piacere molto.

Esistono avvocati generalisti, e avvocati specialisti. Questi ultimi possiedono una specializzazione in uno o più delle 13 aree di competenza.

L’avvocato specialista è il professionista che ha quindi una specifica e significativa competenza teorica e pratica in una o più aree del diritto, e possiede un attestato rilasciato dal Consiglio nazionale forense, che appunto lo rilascia dopo aver comprovato l’effettiva esperienza dell’avvocato. Grazie a questo titolo, l’avvocato specialista può continuare ad esercitare la professione.

Per diventare avvocato specialista, ci sono due modi: come abbiamo visto, attraverso la comprovata esperienza, oppure frequentando dei corsi appositi.

In questa guida li vedremo entrambi, e ti spiegheremo meglio in cosa consiste.

Vediamo quindi tutto ciò che concerne questa figura professionale.

Diventare un avvocato specialista: ecco tutto ciò che devi sapere riguardo questa professione

Vuoi scoprire come diventare avvocato specialista? Allora non ti resta che continuare a leggere la nostra guida: qui ti spiegheremo quali sono le mansioni di questa figura professionale, quali sono i requisiti, le sue competenze e conoscenze, e, ovviamente, quale percorso formativo occorre seguire per ricoprire questo ruolo.

Scopriamolo assieme!

Chi è e che cosa fa l’avvocato specialista: le mansioni

Si può diventare avvocato specialista in 13 diversi settori:

  • diritto civile;
  • diritto penale;
  • diritto amministrativo;
  • diritto tributario, doganale e di fiscalità internazionale;
  • diritto del lavoro e della previdenza sociale;
  • diritto della concorrenza;
  • diritto internazionale;
  • diritto dell’Unione europea;
  • diritto dei trasporti e della navigazione;
  • diritto dell’informazione, della comunicazione digitale e della protezione dei dati personali;
  • tutela dei diritti umani e protezione internazionale;
  • diritto della persona, delle relazioni familiari e dei minorenni;
  • diritto dello sport.

Ognuno di questo settore poi può essere ancora di più specialistico.

Il lavoro dell’avvocato specialista può essere quello di consulenza oppure quello di trattare casi un aula.

Molte aziende oggigiorno hanno bisogno di una consulenza costante, ovvero un avvocato che lavori per loro non solo quando lo richiedono.

Competenze e skills che deve sapere

Ovviamente, ogni avvocato specialista, avrà conoscenze in materia differenti a seconda del settore in cui preferisce approfondire. Ovviamente, ci si può specializzare in più settori a scelta.

Per un avvocato, sono essenziali le doti comunicative, le capacità di analisi e problem solving, capacità di condurre negoziazioni.

Il percorso di studi per diventare avvocato specialista

Come abbiamo detto, abbiamo due modi per diventare avvocato specialista. Il primo, attraverso corsi. Essi si articolano in 200 ore di didattica spalmate in due anni, e alla fine di ogni anno occorre sostenere un esame scritto e uno orale.

Per diventare avvocato specialista con comprovata esperienza invece, occorre l’iscrizione all’Albo professionale da almeno otto anni (quindi senza interruzioni o sospensioni) e aver praticato la professione in modo continuo.

Per dimostrare questo, occorre presentare delle carte al Consiglio dell’Ordine professionale a cui si è iscritti che dichiarano che:

  • negli ultimi 3 anni non si hanno avuto sanzioni deontologiche
  • si sono trattati almeno 10 incarichi fiduciari al netto delle duplicazioni

Il Consiglio poi passa i documenti al Consiglio nazionale forense. Questo ente poi convoca l’avvocato per effettuare un colloquio con una commissione di tre avvocati cassazionisti e due professori universitari che insegnano la materia di specializzazione del candidato.

In sede di colloquio, si valuterà la rilevanza di ciò che il candidato a dichiarato, e, se l’esito sarà positivo, verrà riconosciuto il titolo di avvocato specialista, comunicando l’iscrizione al Consiglio dell’Ordine.

Tale titolo non dura per sempre: ogni tre anni dovrai rinnovarlo, secondo le medesime modalità descritte sopra.

Specializzati in giurisprudenza con Unicusano

Se vuoi diventare avvocato, Unicusano offre una formazione completa nel campo della giurisprudenza, grazie ad un corso di laurea e a diversi Master.

In particolare, il AllaSerebrina ha lo scopo di offrire allo studente reali competenze e solide basi nell’ambito del diritto e della cultura giuridica. La particolarità di questo percorso di studi, di durata quinquennale, risiede nell’innovativa metodologia didattica adottata: la metodologia telematica. Grazie a questo approccio, potrai seguire le lezioni in qualunque luogo e in qualunque momento, semplicemente connettendoti ad una piattaforma online attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Nella stessa piattaforma potrai inoltre scaricare il materiale didattico di supporto allo studio e interagire con docenti e colleghi di corso.

Se, invece, hai già una laurea in giurisprudenza e vorresti proseguire i tuoi studi, i Master di I e II livello possono fare al caso tuo. Anche in questo caso, la formazione è fruibile online.

Per saperne di più, compila il form e il nostro staff ti ricontatterà.

***

Credits Immagine: DepositPhotos / AllaSerebrina

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali