informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come imparare una lingua straniera: 7 approcci e metodi di studio

Commenti disabilitati su Come imparare una lingua straniera: 7 approcci e metodi di studio Studiare a Campobasso

Una delle domande più frequenti tra gli studenti universitari (e non solo) è: Come imparare una lingua straniera? Parlare fluentemente almeno una seconda lingua è, oggi più che mai, fondamentale per adattarsi ad un mercato del lavoro sempre più globalizzato e privo di barriere.

Se ambisci a trovare lavoro all’estero o a svolgere una professione fortemente orientata verso i contatti internazionali, conoscere bene le lingue straniere è una tua assoluta priorità. Per alcuni imparare le lingue è un processo semplice e anche veloce; per altri, invece, potrebbe essere estremamente difficoltoso. Ma come fare per apprendere una lingua straniera da zero? Ebbene, non esiste un metodo universale, ma sicuramente ci sono una serie di accorgimenti utili da seguire per ottenere risultati soddisfacenti.

In questa guida dell’Università Niccolò Cusano ti spiegheremo come si impara una lingua e quali sono i consigli da mettere in pratica subito per ottenere risultati. Iniziamo.

Ecco 7 consigli per parlare una lingua straniera in poco tempo

Stai cercando disperatamente di padroneggiare almeno una seconda lingua ma pensi che sia troppo difficile per te? Sei nel posto giusto: nei prossimi paragrafi di questa guida ti spiegheremo come rendere semplice e piacevole il percorso di apprendimento e come ottenere risultati velocemente.

LEGGI ANCHEImparare a parlare in pubblico: metodi e segreti

1 – Sii determinato

Il primo consiglio che vogliamo darti ti sembrerà forse un po’ banale, ma è necessario per andare avanti nel processo di apprendimento: dovrai essere molto determinato.

Di fronte all’idea di imparare una nuova lingua, molti di noi si sentono sopraffatti: essere motivato è indispensabile per raggiungere ottimi risultati. Stabilire degli obiettivi ti aiuterà a mantenere alti i livelli di determinazione. I tuoi obiettivi per imparare una nuova lingua devono:

  • Essere realistici: stabilisci obiettivi dettagliati e concentrati su ciò che intendi apprendere, invece di fissarti dei tempi. Sostituisci l’obiettivo “Oggi voglio studiare per 30 minuti” con “Oggi voglio imparare 30 parole nuove”
  • Essere sia a breve che a lungo termine: gli obiettivi a lungo termine sono troppo opprimenti per motivarti ogni giorno. Abbina il tuo obiettivo finale a piccoli obiettivi da raggiungere giornalmente, settimanalmente e mensilmente;
  • Essere scritti: scrivere è un impegno solenne, perciò ricorda sempre di annotare su carta tutti i traguardi che intendi raggiungere.

2 – Trova un compagno d’avventura

Abbiamo detto che la chiave di lettura per imparare a parlare una lingua è essere determinato. Un valido aiuto alla tua determinazione può essere dato da un compagno d’avventure: perché non condividere il tuo apprendimento con un’altra persona che vorrebbe raggiungere i tuoi stessi obiettivi?

Impegnatevi a vicenda nello studio della lingua e, soprattutto, dialogate: in questo modo potrete allenarvi e scambiarvi feedback e sostegno reciproco.

3 – Entra in contatto con la cultura

Se ti stai chiedendo come imparare una lingua, sia essa l’inglese, il francese o qualunque altra, è bene che tu possa entrare in contatto anche con la cultura associata a quella lingua.

Conoscere qualcosa sulla storia di un Paese o di una cultura, degli eventi attuali, credenze religiose e costumi comuni può aiutarti a capire molto su ciò che la gente dice e fa.

Alla luce di questa considerazione, quando ti approcci ad una nuova lingua, dedica del tempo a conoscere la cultura delle persone che parlano quella lingua: visita il Paese, fai una ricerca, guarda i loro programmi TV. Conoscere la cultura ti aiuterà a fare un uso consapevole di certe parole e a non scivolare in utilizzi offensivi.

4 – Scegli il giusto metodo di studio

Una delle difficoltà più grandi dell’apprendere una nuova lingua sta nel trovare il metodo di studio più congeniale alle nostre esigenze. Non esiste un solo modo per apprendere un nuovo idioma e esistono tantissimi approcci che potresti sperimentare per raggiungere gli obiettivi che ti sei preposto.

Tra le tecniche di studio che potresti sperimentare:

  • Visualizzazione dell’oggetto: cerca di “visualizzare” la parola che stai imparando. Immagina davanti a te la rappresentazione di quella parola e ripetila ad alta voce. Questo ti aiuterà a connettere i concetti e a migliorare la memorizzazione;
  • Parole chiave: inserisci in una stessa frase la nuova parola che stai imparando, il significato della stessa parola e una parola nella tua lingua madre che sembra simile. In questo modo il tuo cervello procederà per associazione e tenderai a ricordare meglio la nuova parola, perché accostata ad un vocabolo foneticamente simile e che conosci;
  • Gesticola: i gesti aiutano molto nella memorizzazione. Quando studi nuove parole, “mimare” quella parola ti aiuterà a fissarla nella tua mente

5 – Ascolta

Per imparare la pronuncia di una nuova lingua, impegnati ad ascoltare con attenzione. Devi imparare ad ascoltare prima di poter parlare. Ogni lingua suona strana la prima volta che la senti, ma più ti esponi ad essa più diventa familiare.

Cosa fare? Potresti ad esempio guardare un film nella lingua che desideri imparare e aggiungere i sottotitoli in italiano: in questo caso potrai ascoltare i dialoghi nella nuova lingua e seguirli attraverso una traduzione simultanea. Più ascolterai, più sarà facile per te riconoscere le parole e memorizzarle.

6 – Fai pratica nella vita reale

Il miglior apprendimento si ha nelle situazioni della vita reale, in particolare quando non si ha altra scelta che usare una lingua straniera. Il modo più semplice per ottenere tutto questo è trascorrere qualche tempo in un Paese straniero.

Andare all’estero crea opportunità di essere circondati da persone che parlano la lingua che vuoi imparare, molti dei quali non conoscono la tua lingua madre. In questo caso sarai praticamente costretto a comunicare con loro allenando la tua lingua e apprendendo vocaboli e modi di dire tipici di quel Paese. Tuttavia, non sempre è possibile trascorrere qualche settimana all’estero; per ovviare a questo punto, potresti:

  • Incontrare un partner linguistico e fare conversazione un paio di volte la settimana;
  • Fare volontariato in un’associazione che si occupa di stranieri sul territorio;
  • Utilizzare un sito o un’app per imparare le lingue;
  • Unirti ad un club di conversazione, anche virtuale

7 – Testa le tue abilità

Quando apprendi una lingua straniera, metterti costantemente alla prova è fondamentale per testare il tuo effettivo livello di apprendimento. Ad esempio, se stai studiando su un libro di grammatica, fai dei test pratici e completa gli esercizi alla fine di ogni capitolo.

Anche la rete può essere un valido aiuto: ci sono tantissime risorse online che ti aiutano a fare test per verificare le tue competenze linguistiche. Impegnati a ripetere un test standardizzato ogni 3 mesi per mantenerti motivato e aiutarti a “dimostrare” il tuo livello linguistico a potenziali datori di lavoro, scuole o anche solo a te stesso.

Su come imparare una nuova lingua abbiamo detto tutto, per oggi: non ti resta che seguire i nostri consigli e lanciarti nell’apprendimento della lingua che desideri.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali