informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Ti distrai spesso? Ecco come essere più autodisciplinato

Commenti disabilitati su Ti distrai spesso? Ecco come essere più autodisciplinato Studiare a Campobasso

Se sei uno studente universitario, ti sarai posto almeno una volta il problema di come essere autodisciplinato nello studio. Ci distraiamo spesso, questo perché la nostra mente è costantemente sollecitata da mille fonti di distrazione. Che sia la TV o le notifiche dei social media, ci sono molti elementi nella nostra quotidianità che rischiano di farci perdere il focus e allentare la nostra concentrazione.

Come essere disciplinati e riuscire a resistere ad ogni stimolo esterno, quindi? Esistono alcune soluzioni pratiche che ti spiegheremo, su come aumentare la concertazione e la disciplina verso studio e lavoro.

Se con un po’ d’impegno seguirai i nostri consigli, riuscirai a studiare meglio ma non solo: queste tecniche si possono applicare a vari compiti da cui di solito sei portato a distrarti.

Dunque, mettiti comodo e prendi appunti: vediamo come puoi fare per concentrarti di più e affinare la tua autodisciplina.

Come concentrarti di più (e studiare meglio)

Come essere disciplinati nello studio se è proprio la capacità di attenzione a mancare? Come riuscire a studiare meglio se le distrazioni sono tante e spesso si è sopraffatti dalla stanchezza? Esistono alcuni metodi su come essere autodisciplinato, ad esempio con un cronoprogramma, eliminando distrazioni, utilizzando alcune strategie e, strano ma vero, facendo pause. Vediamo tutte queste strategie nel dettaglio.

Crea un cronoprogramma per il tuo studio

Uno dei modi migliori per concentrarti di più ed essere focalizzato vede l’introduzione di uno strumento davvero efficace per la programmazione: il cronoprogramma.

Potremmo dire che il cronogramma è uno studio che si fa per capire la fattibilità di ciò che si sta per fare. Usato in campo edilizio, segna, tenendo conto della forza lavoro e materie prime presenti, le tempistiche entro cui inizierà e finirà un lavoro. Anche per pianificare il proprio studio può essere utile, poiché potrai capire entro quanto tempo potrai finire di studiare e rivalutare in base a quando avrai gli esami. Il cronoprogramma per lo studio pertanto rappresenta l’andamento nel tempo attraverso un diagramma che reca sulla linea delle ordinate l’inizio dello studio fino alla data finale, mentre sulle ascisse i tempi di esecuzione.

Sapere esattamente i tempi a disposizione per un’attività ti aiuterà a rimanere concentrato su quello che hai da fare, magari autoincentivandoti dandoti dei premi per ogni passaggio portato a termine.

Elimina le fonti di distrazione

Uno studio efficace ha il suo tallone d’Achille: la distrazione. O meglio, le fonti di distrazione. Siamo più portati a distrarci quando siamo stanchi, quando ciò che stiamo facendo non ci piace, quando non siamo motivati ma soprattutto (e questo è ciò che davvero conta) abbiamo a disposizione continui modi per non rimanere concentrati.

Il messaggio su Whatsapp, la notifica di Facebook, i like su Instagram, nuova newsletter spam, disordine sulla scrivania o nella stanza, commissioni da fare, organizzare uscite. Non importa quale sia, se sono a disposizione, accetti l’invito a fare una pausa e a ciondolare. Il problema è che non sono una vera pausa: perché non stacchi la spina, ti sposti con la mente e basta.

Elimina ciò che più ti distrae di solito mentre studi e piuttosto, prenditi delle pause programmate per fare ciò che vuoi. Solo così avrai autodisciplina.

Sperimenta metodi per aumentare la concentrazione

Esistono diverse tecniche per aumentare la concentrazione e la tua produttività molto efficaci nel campo dello studio:

  • Lettura concentrata: leggi pochi paragrafi per volta e prima di passare ai prossimi, riassumili brevemente
  • Tecnica del pomodoro: serve per la focalizzazione e la gestione del tempo. Prevede la concertazione su un singolo compito per 25 minuti ininterrotti, al termine si fanno 5 minuti di pausa. Dopo 4 pomodori potrai fare una pausa di 15-30 minuti
  • Tieni ciò che non serve nell’immediato lontano da te: è un po’ la tecnica della tartaruga, cioè allontanare tutti i compiti che dovrai eseguire dopo lontano dalla vista, così non avrai la tentazione di iniziare anche quelli (il “multitasking” è controproducente!)

Prenditi le giuste pause

Spesso la mossa più sbagliata da fare quando si cerca un modo su come essere autodisciplinato è rimanere chini sul proprio lavoro per lungo tempo. Essere autodisciplinati non significa non staccare mai la spina. Non significa non fare pause. Come avrai visto anche dalla tecnica del pomodoro, è essenziale fare una pausa poiché solo così saremo più lucidi nello svolgere i nostri compiti.

Uno studio sugli studenti da elementari alle superiori ha rivelato infatti che in media una persona ha bisogno di una pausa ogni 20 minuti di studio intensivo per poter mantenere la concentrazione per un lungo periodo. Prevedi sempre delle pause nella tua giornata di studio: la tua mente ti ringrazierà (e anche la tua produttività!)

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali