informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Sbocchi Professionali con un Master in Criminologia

Commenti disabilitati su Sbocchi Professionali con un Master in Criminologia Studiare a Campobasso

Nel mondo di oggi la criminalità, si sa, ha raggiunto livelli molto alti. Sia in piccoli che in grandi centri abitati si assiste alla crescita del numero di crimini, siano essi di lieve o grave entità.

Furti, stalking, minacce, mobbing, rapimenti, omicidi, bullismo, mafie sono solo alcuni esempi dei modi in cui il comportamento criminale si manifesta e minaccia, ogni giorno e in modo costante, la vita di tutte le persone. In più il fenomeno del terrorismo dilaga e minaccia ogni giorno la vita di persone che vivono in grandi centri.

Proprio in questo contesto si sente sempre più la necessità di figure in grado di arginare il crimine, di incanalare gli impulsi criminali delle persone verso binari differenti. Infatti il crimine nasce da particolari atteggiamenti devianti, che sono definiti tali poiché, appunto, deviano dai normali atteggiamenti imposti dalla cultura e dalla società.

Non è un caso, infatti, che la criminologia è molto legata al campo della sociologia della devianza, ambito delle scienze sociali che si occupa di studiare proprio tale fenomeno. Il crimine è probabilmente il tipo di comportamento deviante più pericoloso proprio perché intacca la sicurezza delle persone.

La sicurezza è un tema molto importante ai giorni nostri e si sente, quindi, l’esigenza di dover formare persone che possano garantirla attraverso azioni legali e politiche. È quello che la Niccolò Cusano vuole fare con il suo master online in criminologia e sicurezza istituito a Campobasso e su tutto il territorio italiano.

Vediamo quali sono gli sbocchi professionali con un master in criminologia, quali forme assume il lavoro in questo settore e quali sono le competenze specifiche di un criminologo.

Il lavoro come criminologo

Sono molteplici le funzioni che un criminologo può svolgere a sostegno della sicurezza delle persone. Può infatti svolgere il suo lavoro come:

  • consulente di istituzioni pubbliche e private;
  • dipendente per enti pubblici e privati che si occupano di investigazione e prevenzione del crimine;
  • ricercatore;
  • sponsor nei centri di supporto alle vittime di reato e alle vittime fragili;
  • consulenti di avvocati.

Vediamo questi possibili sbocchi lavorativi nel campo della criminologia più nello specifico.

Consulente di istituzioni pubbliche e private

Il lavoro del criminologo in questo caso si sostanzia nel offrire consigli e punti di vista in merito a determinate politiche di sicurezza messa in atto dalle istituzioni. Per esempio può capitare che il Comune di Campobasso stia lavorando ad un progetto di recupero un quartiere X nel quale avvengono molti crimini e per fare ciò abbia bisogno di una consulenza da parte di un criminologo.

Egli, conoscendo il crimine e la mentalità criminale, può consigliare i modi in cui intervenire, le ripercussioni e le probabili reazioni da parte della popolazione e tutto ciò che può servire al Comune per mettere in atto tale azione.

Investigazione e prevenzione del crimine

Il lavoro con un master in criminologia si può caratterizzare anche di attività di investigazione. Proprio in virtù delle sue conoscenze sulla mentalità criminale, l’esperto di criminologia può benissimo dare il suo supporto per investigazioni, interrogatori e risoluzione di casi difficili.

Così come le attività di prevenzione del crimine sono alla portata dei criminologi proprio perché essi possono incanalare gli impulsi devianti dei criminali verso altri binari. Le attività di prevenzione richiedono una figura in grado di saper impostare progetti di medio e lungo periodo frutto di studi e ricerche costanti.

Ricercatore

Il criminologo è, prima di tutto, uno studioso del crimine. Per studiare il crimine c’è bisogno di fare ricerca per capire come i fenomeni criminali si evolvono e come impattano sulla vita quotidiana delle persone.

L’attività di ricerca, però, può assumere una duplice valenza:

  • la prima di supporto allo studio e di avanzamento della conoscenza;
  • la seconda di supporto all’attività politica, giudiziaria e alle forze dell’ordine.

Può capitare, infatti, che per determinate azioni politiche (come quella dell’esempio del comune di Campobasso) possano servire statistiche e ricerche in merito al crimine. Avere uno sguardo su quello che accade a livello di crimini e reati può essere molto utile proprio per capire verso quale direzione intervenire.

Sponsor nei centri di supporto alle vittime

Un altro possibile percorso dopo aver studiato criminologia è quello dello sponsor per persone che hanno subito crimini nei propri confronti. Il percorso di riabilitazione di queste persone può essere duro e difficile pertanto conoscendo la psicologia del criminale, il criminologo può aiutare le vittime di crimini a recuperare la normale condizione spesso collaborando con psicologi e psicanalisti. Inoltre può aiutare tali vittime a prendere provvedimenti di sicurezza per fare in modo che non ricapitino più a loro tali spiacevoli avvenimenti.

Per esempio le vittime di stalking su internet e di cyberbullismo possono avvalersi di una figura esperta, quale quella del criminologo, per imparare i giusti comportamenti da mettere in atto per evitare il ripetersi del crimine o nel caso in cui si ripeta.

Consulente di avvocati

Ancora una volta l’attività di consulenza rientra a pieno titolo tra il cosa fare dopo il master in criminologia, ma questa volta per gli avvocati. Può capitare, infatti, che nello svolgere il suo lavoro, un avvocato possa aver bisogno del consiglio esperto di un criminologo.

Può servigli a capire come intervenire in aula, a quali azioni intraprendere per difendere il proprio cliente assistito così come per essere aiutati nella risoluzione di casi complessi e difficilmente interpretabili agli occhi di inesperti in materia.

Studiare criminologia onlineIl master di Unicusano

Senza dubbio diventare criminologo richiede una buona conoscenza della legge, della sociologia e della psicologia ed è proprio quello che Unicusano mette a disposizione con il master di primo livello.

Si studieranno, infatti, insegnamenti come:

  • le neuroscienze applicate all’analisi del crimine;
  • le caratteristiche e i modelli di comportamento di serial killer, stalker e sette;
  • la sociologia della sicurezza urbana (molto utile nelle attività di consulenza presso istituzioni pubbliche e governative);
  • le forma di criminalità emergenti;
  • le tecniche e i processi di investigazione;
  • elementi di fisiologia e anatomia patologica.

Si tratta di un percorso di studi molto completo col quale si vogliono formare persone in grado di salvaguardare la sicurezza delle persone svolgendo il proprio lavoro.

La durata del master è di 1500 ore per un totale di 60 CFU ed è erogato tutto per via telematica. Non ci sarà bisogno di frequentare le lezioni, ma basterà collegarsi alla piattaforma di e-learning di Unicusano aperta 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

Il percorso è afferente alla facoltà di giurisprudenza e può iscriversi chiunque in possesso di almeno un titolo di studio triennale. Ci sono poi agevolazioni per avvocati, funzionari pubblici, psicologi, forze dell’ordine e laureati della Niccolò Cusano.

Se sei interessato contattaci compilando il form e ponici tutte le tue domande: la segreteria ti risponderà direttamente presso i tuoi recapiti.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali