informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Lavorare viaggiando: ecco come fare e quali sono i lavori migliori da scegliere

Commenti disabilitati su Lavorare viaggiando: ecco come fare e quali sono i lavori migliori da scegliere Studiare a Campobasso

Lavorare viaggiando è uno dei sogni più diffusi tra i giovani. Avere un lavoro che permetta di viaggiare non è più un’utopia: ad oggi, sono tantissime le persone che possono permettersi questo tipo di attività.

Chiaramente, il lavoro da remoto non è applicabile per tutti i settori, per chiare ragioni logistiche. Tuttavia, grazie all’avvento delle nuove tecnologie, sono sempre di più i lavoratori (anche dipendenti) che svolgono la propria professione fuori dalle mura aziendali, magari sorseggiando un cocktail in qualche località tropicale.

Come è possibile tutto questo? In questa guida ai viaggi di lavoro ti spiegheremo quali sono le professioni che più si prestano ad essere esercitate da remoto, come intraprendere questo percorso e quali opportunità può offrirti una solida formazione universitaria.

Consigli su come girare il mondo lavorando

Essere pagati per viaggiare è il sogno di molti: ma quali sono le professioni che lo permettono? Scopriamolo insieme nei prossimi paragrafi di questa guida.

LEGGI ANCHE – Lavorare nell’arte: ecco tutte le professioni per la valorizzazione culturale

Lavoro e viaggio: un binomio possibile

Come abbiamo detto, lavorare viaggiando non è più un’utopia o qualcosa di impraticabile. Con l’avvento delle nuove tecnologie, soprattutto negli ultimi anni, questa tipologia di lavoro è sempre più popolare e coinvolge un numero crescente di professionisti.

Ma quali sono i vantaggi di questa forma di lavoro?

  • Viaggiare gratis o quasi, grazie ad alcuni contratti somministrati dalle aziende che coprono le spese per gli spostamenti;
  • Entrare in contatto con nuove culture e nuovi modi di vivere;
  • Imparare nuove lingue;
  • Sviluppare soft skills come l’autonomia, la flessibilità, la capacità di adattamento in contesti che possono essere anche molto diversi da quelli in cui si è vissuto fino a quel momento.

Ad oggi ci sono lavori che permettono di guadagnare molto senza rinunciare al viaggio e agli spostamenti sul territorio nazionale e internazionale; può trattarsi sia di lavoro dipendente che di lavoro freelance.

Vediamo ora quali sono le professioni che possono essere effettuate mentre si viaggia o fuori dall’ufficio.

Lavorare fuori dall’ufficio: ecco lo smart working

Non solo lavorare viaggiando, dunque: una delle tendenze di questi anni è lo smart working, ossia la possibilità di lavorare da casa mantenendo invariata la retribuzione e le mansioni.

Volendo dare una definizione di smart working o “lavoro agile”, questo è:

Una nuova filosofia manageriale fondata sulla restituzione alle persone di flessibilità e autonomia nella scelta degli spazi, degli orari e degli strumenti da utilizzare a fronte di una maggiore responsabilizzazione sui risultati

In poche parole, si tratta di un nuovo approccio al lavoro che, sfruttando le nuove tecnologie,  promette di incentivare la produttività individuale e la continuità operativa dell’utente, introducendo una certa flessibilità.

Ad oggi, sono diverse le aziende che hanno sperimentato questa nuova filosofia, dalle grandi corporate alle piccole e medie imprese. In generale, i benefici di questa forma di lavoro sono riassumibili in:

  • Miglior work-life balance (equilibrio tra lavoro e vita privata), favorito dalla flessibilità oraria e dalla possibilità di organizzare in autonomia la propria giornata lavorativa;
  • Abbattimento dei costi per le sedi fisiche da parte delle aziende;
  • Maggiore produttività, come sottolineato da alcuni studi autorevoli sul tema.

Consulente

essere pagati per viaggiare

Quello del consulente è un lavoro assai trasversale, nel senso che è applicabile a moltissimi contesti. A seconda del ramo in cui si opera, è possibile strutturare una serie di servizi erogabili anche a distanza, grazie all’ausilio delle moderne tecnologie.

Ad esempio, se ti occupi di consulenza economica per le aziende, il rapporto di lavoro può essere curato anche da remoto o concordando incontri periodici in sede. Non c’è bisogno di una presenza assidua e costante in loco e le riunioni possono essere seguite anche a distanza utilizzando strumenti come Skype.

Potresti anche trovare lavoro in una società di consulenza del tuo settore, che opera in Italia ma che ha filiali all’estero: in quel caso dare la disponibilità agli spostamenti è il modo migliore per lavorare viaggiando.

Esperto in comunicazione digitale

Le nuove tecnologie hanno dato vita ad una serie di nuove figure professionali, operanti soprattutto nel mondo della comunicazione e dell’informazione.

Ad esempio, frequentando il nostro Master di I Livello in Teorie e tecniche dell’informazione giornalistica potrai apprendere i principi fondamentali del mestiere del giornalista applicato al paradigma contemporaneo dell’informazione.

Grazie a questo percorso formativo potrai conoscere le criticità dell’evoluzione di questa professione dalla nascita ad oggi, così come le regole principali della professione, i mezzi di informazione, l’organizzazione all’interno delle varie redazioni, come si recuperano le informazioni e come si scrivono, il supporto fornito al giornalismo dai social network e l’importanza che ormai rivestono foto e video per accompagnare le notizie.

Il lavoro di giornalista e di operatore dell’informazione è la soluzione ideale per chi vuole lavorare viaggiando ed è appassionato del mondo della comunicazione. Alcune redazioni prevedono la figura del corrispondente, che ha proprio il compito di recarsi in altre città per raccontare un fatto o un evento. Dunque, se ti stai chiedendo come viaggiare gratis, o meglio, come girare il mondo senza smettere di lavorare, questa è sicuramente una risposta plausibile.

Diplomatico

Una carriera diplomatica è un’ottima soluzione per lavorare viaggiando. In Italia si accede alla carriera diplomatica esclusivamente per concorso. Normalmente tale attività si realizza attraverso il distacco di un funzionario del Ministero degli esteri, il quale svolge la funzione di consigliere diplomatico.

Per poter partecipare al concorso è necessaria una laurea magistrale in determinate classi di laurea afferenti a Giurisprudenza, Scienze Politiche ed Economia.

Se sogni di diventare diplomatico e di viaggiare, dovrai acquisire solide competenze linguistiche e in politica economica, relazioni internazionali e diritto internazionale. Tutto questo può essere acquisito scegliendo un corso di laurea della nostra area giuridica, economica o politologica.

Responsabile commerciale e venditore

Se ambisci a lavorare viaggiando, la figura del commerciale è una delle papabili. La capacità di vendere e le competenze nel marketing possono essere acquisite grazie ad una laurea in economia, utile per comprendere dinamiche e funzionamento del mercato.

Chi vende ha la possibilità di spostarsi, di stipulare accordi commerciali con l’estero e di prendere parte molto frequentemente a trasferte.

Investitore in Borsa

Per chi ha una passione per la finanza, il modo per avere delle entrate e lavorare da remoto potrebbe essere investire in Borsa.

Il mondo del trading è un mondo estremamente vasto, che meriterebbe un approfondimento a parte. Ci sono, però moltissimi spunti da trarre, dai Bitcoin al Forex, passando dalle Futures.

Se ancora non sei un esperto del settore, non preoccuparti: i corsi di laurea dell’area economica dell’Università Niccolò Cusano rappresentano la soluzione ideale per acquisire conoscenze nell’ambito dell’economia e della finanza.

Insegnante

Se desideri lavorare viaggiando o trovare un’occupazione all’estero, potresti dedicarti all’insegnamento. Potresti pensare di tenere dei corsi su specifiche discipline, a seconda del tuo background.

Un’altra soluzione potrebbe essere quella di diventare un’insegnante della tua lingua: in alcuni Paesi gli insegnanti di italiano madrelingua sono molto ricercati.

Come vedi, i modi per viaggiare senza smettere di lavorare sono diversi e adattabili a diversi contesti. Ti consigliamo comunque di seguire le tue aspirazioni e di perseguire liberamente i tuoi obiettivi, senza bruciare le tappe: solo così lavorare viaggiando rappresenterà davvero un punto di arrivo e un valore aggiunto per il tuo bagaglio di esperienze.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali