informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Geografia del turismo: ecco tutto quello che devi sapere

Commenti disabilitati su Geografia del turismo: ecco tutto quello che devi sapere Studiare a Campobasso

Curioso di scoprire che cosa si intende per geografia del turismo e quali sono le sue applicazioni?

Sei nel posto giusto: in questa guida dell’Università Niccolò Cusano ti diremo che che cos’è e cosa studia la geografia del turismo, come nasce e quali sono le peculiarità di questa branca.

Per geografia del turismo intendiamo quella branca della geografia economica che studia regioni in cui c’è una grande affluenza turistica. Si tratta, per l’appunto, della disciplina che studia la correlazione tra i flussi turistici di determinate regioni e le fonti di reddito che generano, esaminando i luoghi con una grande affluenza.

Vediamo ora tutto quello che devi sapere su questa disciplina.

Che cos’è e cosa studia la geografia del turismo

Qual è la definizione di turismo? Quanti e quali tipi di turismo esistono? A queste (e molte altre) domande risponderemo nei prossimi paragrafi della nostra guida.

LEGGI ANCHE – Rilievo topografico: che cos’è e a cosa serve

Definizione

Abbiamo detto che la geografia del turismo si occupa di studiare le regioni che registrano grande affluenza da parte dei turisti.

L’economia turistica ha un ruolo cruciale nella determinazione del reddito di molti paesi (come per la Grecia o la Tunisia), per altri è una discreta fonte di guadagno (come per Italia, Francia e Spagna), mentre per altri rappresenta un deficit elevato (come per la Germania).

In generale, il movimento turistico principale è quello registrato tra i paesi sviluppati, mentre il flusso turistico dai paesi ricchi verso il sud del mondo non rappresenta che il 15% del totale (quello in verso opposto non supera il 10%). L’area mediterranea dell’Europa è la destinazione più favorevole su scala globale.

Parlando delle regioni meno sviluppate, sono favorite quelle vicine ai paesi più ricchi (come l’area messicano-caraibica).

Come si creano i luoghi turistici?

Rispondere a questa domanda non è semplice: per capire fino in fondo le pratiche turistiche, dobbiamo guardare sia alla qualità naturalistica del luogo sia alla capacità degli attori coinvolti.

Non è detto che luoghi che offrono una bellezza naturalistica siano fonte di turismo, come non è vero il contrario.

Sicuramente la rivoluzione industriale, con i nuovi orari di lavoro, nuove tecnologie, nuove classi sociali ci spiegano la nascita del turismo come lo conosciamo, ma non ci spiega come sono effettuate le scelte dei luoghi turistici da parte degli attori.

I turisti sono spesso i primi attori nella creazione di luoghi turistici attuando una scelta per un determinato luogo piuttosto che un altro. Spesso l’arrivo di turisti occasionali stimola le iniziative locali, innescando il ruolo fondamentale di chi si trova nel luogo designato.

In generale, secondo gli studi in materia, è corretto dire che il turismo non ha un’esistenza propria. La sua dinamica è legata al gioco degli attori che lo “inventano” e in seguito a coloro che, dopo averne constatata la sua potenza, abbandonano un’attività tradizionale debole per appropriarsene e arricchirsi. Si fa riferimento, ad esempio, all’adattamento delle attività locali quando ospitano flussi turistici e alla conseguente modifica del modello economico.

Nascita del turismo

Volendo dare una definizione di turismo, possiamo dire che questo è

il complesso delle manifestazioni e delle organizzazioni relative a viaggi e soggiorni compiuti a scopo ricreativo o di istruzione

Il turismo è nato in Gran Bretagna, il medesimo luogo in cui nasce la rivoluzione industriale ma anche una delle culle della democrazia.

Chiaramente, il turismo non è sempre stato così come lo conosciamo oggi. Secondo Battilani, si possono distinguere 4 tappe fondamentali nello sviluppo del turismo:

  • Prototurismo, che va dall’antichità alla rivoluzione Industriale, dove a spostarsi erano solo gli aristocratici;
  • Turismo moderno, che va dalla rivoluzione Industriale al 1940, dove si sviluppa il turismo sociale e studentesco. Gli spostamenti sono concessi anche ai ceti meno abbienti;
  • Turismo di massa, che va dal 1945 all’epoca neo-industriale, che coinvolge tutti i ceti sociali
  • Turismo globale

Studiare il turismo: Master Unicusano

Ora che abbiamo visto che cos’è e cosa studia la geografia del turismo, passiamo ad alcune risorse utili per specializzarsi nello studio del turismo e della geografia.

Se vuoi intraprendere questo percorso, i Master dell’Università Niccolò Cusano rappresentano la soluzione ideale per te. In questa guida poniamo il focus su due master:

Vediamo nel dettaglio di cosa stiamo parlando.

Master I Livello in Tourism Management

Il Master Universitario di I Livello in “Tourism Management” dell’Università Niccolò Cusano si pone come obiettivo la formazione e l’aggiornamento professionale di figure specializzate nella governance e nel management delle imprese e delle destinazioni turistiche, nazionali ed internazionali.

Si riferisce, in particolar modo, a imprese alberghiere, tour operator, agenzie di viaggi, imprese di ristorazione e tutte le altre tipologie di imprese operanti nel sistema turistico.

Grazie a questo percorso di studi, lo studente acquisirà e svilupperà competenze manageriali adeguate nella valorizzazione e nello sviluppo sostenibile delle risorse culturali.

Il Master, della durata di 1500 ore, è erogato in modalità e-learning. La didattica del corso prevede l’insegnamento di discipline come:

  • Principi di Economia e Gestione delle imprese e scenari del settore turistico
  • Destination Management
  • Organizzazione aziendale nelle imprese turistiche
  • Comunicazione e marketing territoriale e della destinazione turistica
  • Legislazione turistica

Al termine del percorso è previsto il superamento di un esame finale.

Master I Livello in Strumenti didattici per l’insegnamento della geografia

Passiamo ora ad un altro percorso di formazione, il Master di I livello in Strumenti didattici per l’insegnamento della geografia.

Il Master ha come obiettivo quello di trasmettere, in particolare agli insegnanti di materie geografiche, le capacità necessarie per una didattica attenta alle problematiche dei nostri tempi e supportata da strumenti e metodi adeguati e innovativi.

Più specificatamente, il Master vuole fornire gli strumenti teorici e le conoscenze pratiche necessarie per agevolare l’insegnante nella predisposizione dei corsi fornendo le basi metodologiche e conoscitive di una vasta gamma di argomenti che vanno dalla cartografia, alla geografia economica, alla geografia del turismo, alla geografia urbana, alla geografia culturale, alla geopolitica senza trascurare la cartografia, i rapporti tra uomo e ambiente e l’analisi della popolazione con particolare riguardo ai flussi migratori

Particolare cura è dedicata a materie di carattere pedagogico che incrementano le capacità di interazione specifiche degli insegnanti.

Il Master punta ad affinare la professionalità dei docenti di materie geografiche dotandoli di metodi e strumenti spendibili nell’ambito specifico dell’insegnamento scolastico.

Se vuoi iscriverti a uno dei nostri Master, contattaci o chiama il numero verde 800.98.73.73

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali